Uniques special ones: auto di Carole Lombard e Clark Gable tra le uniche in esposizione

di Redazione DueMotori.com

Uniques special ones: auto di Carole Lombard e Clark Gable tra le uniche in esposizione

Fedele alla filosofia e allo stile che ha distinto la start-up di uniques special ones, MAC Group preserva per la prossima edizione partnership esclusive e importanti novità: resta immutato il concept esclusivo dell’evento, che è contemporaneamente concorso, esposizione ed evento di relazione senza precedenti al mondo.
 
Una splendida Pierce Arrow V 12 del 1933 sarà presente alla manifestazione: vettura one-off per più di un motivo. Oltre ad essere il solo esemplare rimasto, l’auto immatricolata nel 1933 è appartenuta in origine a Carol Lombard, attrice statunitense e moglie di Clark Gable. 
Quest’anno sarà così possibile ammirare l’auto su cui l’attore protagonista di Via col Vento ha viaggiato per diversi anni insieme all’amata moglie.

È noto che nella vita reale, Carole Lombard fosse un vero maschiaccio, con una spiccata passione per i motori: dal linguaggio talvolta spinto, amava frequentare feste mondane in cui - dicono - era un’abile ed effervescente intrattenitrice. 

 
Iscritta inoltre una delle più importanti vetture di tutta la storia della FIAT, la FIAT Mefistofele: sulla base della vettura FIAT che Felice Nazzaro portò alla vittoria a Brooklands nel 1908, nel 1924 Ernest Eldridge innestò un motore aeronautico FIAT A12bis, da 21,000 cc e 320 CV, che a Monthléry ottenne, con 235 kmh, il record mondiale. Una special tutta FIAT.
 
L’appuntamento è confermato a Firenze, dal 2 al 4 settembre, nella suggestiva scenografia del Palazzo, Conventino e Giardino della Gherardesca, oggi Four Seasons Hotel. La manifestazione presenta e valorizza automobili e oggetti unici o rari perché prodotti in esemplari limitati, o con peculiarità tali da essere consegnati alla storia.
 
Uniques special ones godrà della collaborazione della Fondazione Cologni dei Mestieri D’Arte, l'istituzione privata non-profit creata a Milano da Franco Cologni per promuovere e proteggere i mestieri d'arte d'eccellenza, partner di MAC Group per l’edizione 2011. Parte integrante del concept è la presentazione di oggetti rari e unici: vetture naturalmente, ma anche oggetti significativi del mondo dell’alta gamma, senza eguali, dai gioielli agli oggetti di design, dagli accessori di moda alle opere d’arte. In questa ottica la Fondazione ha progettato un suggestivo percorso dedicato ai mestieri d'arte e ai ‘cinque sensi’ del lusso. Una selezione attentissima di marchi d'eccellenza metterà in mostra il loro savoir-faire, proponendo oggetti e lavorazioni all'insegna della più raffinata manualità. Le aziende presenteranno non solo i loro oggetti ma anche i processi che portano alla realizzazione di esemplari unici. 
 
Il cuore della manifestazione resta The Unique Cars International Concours, concorso che coinvolge vetture appartenenti a sei distinte categorie: esemplari one-off; rari esemplari rimasti da produzioni estremamente limitate; prototipi; Concept e Show cars; automobili famose (esemplari di particolare interesse, ad esempio perché appartenuti a personaggi famosi oppure vincitori di campionati importanti o in situazioni particolarmente spettacolari, carrozzerie assemblate sul primo o sull’ultimo telaio realizzato); automobili di serie particolarmente limitate (inferiori alle 20 unità costruite o rimaste).
  
Anche quest’anno la Giuria del Concorso sarà composta da personalità di rilievo nel Design, nell’Arte, nell’Automotive, nella Cultura e nella Comunicazione. Adolfo Orsi, esperto del settore dell’Automotive e nipote dell’omonimo imprenditore che nel 1937 acquistò la Maserati, sarà Giudice Capo: della prestigiosa giuria internazionale faranno parte inoltre importanti esperti come Lorenzo Ramaciotti (giuria di stile) e Christian Philippsen (giuria originalità/condizioni). Un franco-belga che vive a Monte Carlo, Philippsen è un poliglotta amante dell’Italia e delle sue automobili. Storico, pubblicista ed editore ha contribuito a lanciare una delle più belle riviste, Automobiles Classiques, ed oggi produce l’imperdibile annuario Année Automobile. È stato tra i primi organizzatori di Concorsi di Eleganza di altissimo livello, tra cui l’indimenticato evento parigino a Bagatelle. L’ingegner Ramacciotti ha guidato per molti anni la Pininfarina, ed è stato quindi responsabile di molti capolavori automobilistici usciti con quella griffe. Manager di successo con un occhio infallibile ed una cultura automobilistica profondissima – oggi è responsabile del Centro Stile di FIAT – frequenta da sempre le più importanti manifestazioni internazionali. Torneranno Tom Tjaarda, noto designer americano che ha progettato numerosi modelli firmati poi Pininfarina, e Ian Cameron, responsabile al design di Rolls Royce.
  
La manifestazione avrà 500 day access al giorno a disposizione di chi desideri assistere all’esclusivo evento: entrate riservate ai primi che chiameranno per assicurarsi l’accesso all’esclusivo evento.


comments powered by Disqus

Articoli precedenti su DueMotori.com

Trofeo Maserati: Catsburg e Sbirrazzuoli, senza rivali a Spa

Trofeo Maserati: Catsburg e Sbirrazzuoli, senza rivali a Spa
in Competizioni auto

GP Valencia: il commento confidenziale e le pagelle

GP Valencia: il commento confidenziale e le pagelle
in Formula 1